EXPO A DUE TERZI DEL CAMMINO

|
EXPO MILANO FOOD CIBO NUTRITION ITALY

A due terzi del suo cammino EXPO MILANO 2015 conferma il suo grande successo.

La folla è tanta, le code sono lunghe anche in quei padiglioni che all'inizio erano poco considerati. Mi viene in mente un esempio per tutti: al padiglione del Vietnam si poteva entrare e visitare tranquillamente senza essere circondati da molte persone; oggi non è più così e la coda dei visitatori si forma anche per entrare in questo padiglione.

La sensazione di sicurezza è molto elevata, così come tutto appare pulito e ordinato. Anche qui un esempio per tutti: i bagni sono puliti e le case dell'acqua erogano acqua fresca anche con le bollicine.

Ho notato anche significativi  miglioramenti in alcuni punti critici che avevo individuato. Mi riferisco ai cluster, cioè a quelle zone tematiche dove sono raccolti i padiglioni dei paesi più piccoli e con minore propensione a investire massicciamente in un grande padiglione. In particolare, i cluster delle zone aride, delle spezie e della biodiversità mostrano una maggiore vivacità, c'è animazione di visitatori e anche di persone native di quei paesi con costumi e abitudini locali. L'organizzazione di EXPO ha compiuto sforzi per rendere più chiare e complete le finalità delle zone tematiche. Da fotografo e giornalista devo anche dire che i pannelli fotografici del cluster delle zone aride e delle spezie sono molto attraenti e scenografici. Inoltre, quei cluster sono più tranquilli di altre zone, ben ombreggiati e consentono piacevoli soste.

Restano ancora alcuni padiglioni che destano perplessità e mostrano qualche ambiguità.

Alcuni paesi hanno costruito grandi padiglioni in cui si fa più propaganda turistica che spiegare cosa fanno per nutrire il pianeta, che è poi il tema fondante di EXPO MILANO 2015. Turkmenistan e Azerbaijian sono tra questi. La Malaysia tesse le lodi dell'olio di palma che invece è contestato da molti esperti nutrizionisti e ambientalisti. Altra paesi, come per esempio la Spagna, avrebbero potuto approfondire meglio l'argomento scelto.

In generale, mi sembra che la maggior parte dei visitatori, sia italiani sia stranieri, sia molto interessata a ciò che vede.

Penso che molti sfruttino EXPO MILANO 2015 per compiere un viaggio intorno al mondo semplicemente passeggiando tra il decumano e il cardo. E questo è già un bel risultato.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione